Hi-Tech

Apple risponde alla UE: aprire Apple Pay significa minacciarne la sicurezza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple era finita nel mirino dell'Antitrust europea lo scorso giugno, quando l'autorità competente comunitaria aveva dato il via ad una doppia indagine per stabilire se la casa di Cupertino avesse abusato della sua posizione dominante nella gestione dell'App Store su iOS e se il trattamento speciale riservato ad Apple Pay potesse ledere il mercato dei sistemi di pagamento elettronici e gli utenti.

In relazione a quest'ultimo punto, Apple ha recentemente pubblicato una dichiarazione attraverso uno dei suoi portavoce. Secondo quanto riferito, l'azienda di Cupertino sostiene che un'eventuale legislazione che forzi Apple ad aprire la sua piattaforma di pagamenti ad elementi terzi rischierebbe di minacciare la sicurezza di Apple Pay, mettendo la privacy degli utenti a rischio danneggiando nel contempo lo sviluppo di innovazioni nel settore.

Apple si è anche dichiarata aperta a discutere con i rappresentati della Commissione Europea riguardo i benefici che comporta il modello applicato dall'azienda. Al centro della vicenda c'è anche la questione relativa alla gestione del chip NFC all'interno degli iPhone, accessibile esclusivamente ad Apple Pay (per i pagamenti), mentre la Commissione propone che venga reso disponibile anche per le soluzioni terze.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker