Cultura

La saga di 'Twilight' ricomincia, stavolta ha gli occhi del vampiro

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CULTURA

AGI – Stephenie Meyer è un genio. E non solo perché ha creato un mondo fantasy stravolgendo con coraggio e bravura uno dei classici dell’horror, la storia di Dracula il vampiro. Inserendo anche elementi provenienti anch’essi dalla tradizione gotica dell’horror, i lupi mannari. Ha reso quel mondo cupo, maledetto e terrorizzante molto umano, accessibile a tutti (soprattutto alle teen ager) e addirittura romantico.

Ha inventato l’amore impossibile tra un vampiro (buono) e una ragazzina adolescente che, da ‘Twilight’ del 2006 a ‘Breaking Dawn’ del 2008, passando per ‘New Moon’ ed ‘Eclypse’ del 2007, ha raccontato con bravura e intelligenza nella saga best seller da 160 milioni di copie.

Stephenie Meyer, 47enne americana dell’Arizona, dopo aver continuato a sfruttare le fortune della storia d’amore tra Edward Cullen e (Isa) Bella Swan pubblicando nel 2016 l’edizione speciale ‘Life and Death’, spettacolare riscrittura di ‘Twilight’ in cui si è divertita a invertire il sesso dei protagonisti (il vampiro è una donna, e l’umano è un uomo), torna dal 24 settembre nei negozi italiani con ‘Midnight Sun’, pubblicato da Fazi Editore (lo stesso di tutta la saga di ‘Twilight’). 

Un romanzo di 782 pagine (Collana Lainka, prezzo: 20 euro) che avrà una tiratura iniziale di 100mila copie che, è facile prevederlo, andranno preso esaurite, se si pensa che ad agosto il libro era già numero 1 nella classifica delle vendite di Amazon Italia, con i preordini già aperti al prezzo di 9,99 euro per il formato ebook e 19,99 euro per il formato cartaceo.  Negli Usa, intanto, è già un best seller che ha venduto un milione di copie nella prima settimana.

Perché la Meyer eè un genio, dunque? Perché ha ripreso in mano la sua saga da milioni di lettori (e milioni di dollari) e ha deciso di riproporla cambiando solo il soggetto narrante. Stessa storia, quindi, ma diversa prospettiva. Diverse sensazioni, emozioni. Chi ha letto ‘Twilight’, ma anche chi ha visto il bel film di Catherine Hardwicke sceneggiato da Melissa Rosenberg, sa già la storia e sa cosa accadrà. Ma lo sa perché l’ha vissuta attraverso gli occhi di Bella.

Non sa invece cosa prova Edward, né vede il vampiro dietro le quinte mentre nel primo libro della saga si parla e ci si concentra su Bella. Non sa, il lettore, che Edward lotta con l’animale che è in lui per non uccidere Bella perché il suo sangue ha un profumo irresistibile. Non sa che cosa dicono o pensano i Cullen quando sono a mensa facendo finta di mangiare, osservati con paura e rispetto da tutti gli altri studenti.

Non sa dove si trova Edward quando Bella è in ospedale dopo che lui le ha slavato la vita né sa cosa pensa il licantropo ancora inconsapevole Jacob nella scena finale del libro, al ballo della scuola, quando odorando Bella che ha appena danzato con il vampiro Edward sente un odore cattivissimo di cui non si capacita.

Con ‘Midnight Sun’ Stephenie Meyer vuole riportare i suoi fan nel mondo che catturò una generazione di lettori: “Spero che questo libro dia ai miei lettori la possibilità di vivere per un po’ in un mondo immaginario – ha dichiarato – non posso dire quanto apprezzo la loro pazienza e il loro supporto durante gli anni che mi sono stati necessari per finire ‘Midnight Sun'”. Un libro scritto come sempre molto bene, dove l’aspetto psicologico e il conflitto interiore prevale sulla parte romantica.

Stavolta è Edward, il ragazzo di 80 anni che non puo’ morire, che vive in prima persona questa storia che riteneva (e ritiene) impossibile. Con i suoi tanti dubbi, i conflitti interiori, e le sue paure. Il lettore, anche se conosce la storia, viene rapito dalle circostanze, dai pensieri di Edward e di quelli di chi lo circonda che lui riesce a sentire (tranne quelli di Bella e, in parte, del padre della ragazza). E vive una storia nuova, diversa. Seppure sempre uguale.

E qui – di nuovo – il genio di Stephenie Meyer: ha preso ‘Twilight’ e lo ha riscritto ‘cambiando prospettiva’. Ha fatto un grande lavoro, accurato (iniziato nel 2008 durante il montaggio di ‘New Moon’ e poi interrotto perché le bozze erano state diffuse in rete senza il permesso dell’autrice), sicuramente di successo. E adesso potrebbe avere davanti altri tre capitoli della saga da riscrivere ‘con gli occhi di Edward’ che sarebbero sicuri best seller.

Nessuno prima di lei aveva scritto una saga due volte. Un’operazione commerciale eccezionale, ovviamente, ma nel suo caso c’è dietro anche un grande lavoro artistico perché la sua scrittura è piacevole e avvincente e le sue idee sono tutt’altro che scontate. L’elemento psicologico sembra a volte prevalere su quello narrativo. E la scrittrice fa un grande sforzo nell’immedesimarsi in un uomo, seppure vampiro. Specie quando deve raccontare sensazioni fisiche, addirittura sessuali come il bacio con Bella che ha fatto innamorare milioni di lettrici. Nessuno dei fan di ‘Twilight’, infatti, avrà la sensazione del ‘già letto’ scorrendo le pagine di ‘Midnight Sun’.

E adesso aspetta con ansia il nuovo capitolo della saga, forse una rilettura in chiave vampiresca di ‘New Moon’ anche se la scrittrice nega che questo accadrà: in una recente intervista, infatti, ha detto che vuole creare qualcosa di nuovo e la storia sarà narrata da Renesmee, ragazza dampiro metà umana e metà vampiro figlia di Bella e di Edward. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker