Hi-Tech

Gaming in streaming: quale scegliere tra i servizi Microsoft, Google, NVIDIA e Sony

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Microsoft ha finalmente portato Project xCloud al grande pubblico, introducendolo nell'abbonamento Game Pass Ultimate senza alcun costo aggiuntivo. Questo importante passaggio ci permette di tirare le somme dei principali servizi di giochi in cloud attualmente disponibili. Col passare dei mesi, infatti, l'offerta è diventata sempre più completa e matura, per cui è giunto il momento di fare un po' di ordine e di capire quali sono i punti di forza e debolezza di ognuna delle proposte ad oggi presenti sul mercato.

Vi proponiamo quindi un'analisi – accompagnata dalla valutazione – che tiene in considerazione elementi come la qualità dello streaming, il numero di piattaforme da cui sono accessibili, la qualità del catalogo, i costi da sostenere, il modello di business adottato e eventuali servizi connessi all'abbonamento, in modo da capire quale sia la proposta più adatta alle vostre esigenze (ovviamente il voto finale non è frutto di una media matematica). Alla fine dell'articolo troverete anche una selezione delle periferiche di gioco per smartphone più interessanti.

Nota: Prima di avvicinarvi al mondo del cloud gaming vi consigliamo di verificare di possedere i requisiti di connessione e di rete adeguati. Per quanto riguarda la connessione, ogni servizio ha le sue caratteristiche (trovate i dettagli in ogni sezione), ma in generale è bene verificare di avere un ping basso e una buona stabilità. Inoltre è fondamentale verificare di essere connessi ad una rete Wi-Fi 5GHz o, preferibilmente, utilizzare un collegamento cablato. Gran parte dei problemi durante il gioco sono spesso causati dall'utilizzo di reti Wi-Fi sovraffollate o dallo scarso segnale. Assicuratevi di trovarvi nelle migliori condizioni possibili.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker