Hi-Tech

Scoperta epocale: la fosfina rilevata su Venere potrebbe essere extraterrestre

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il pianeta Venere è quello che, con ogni probabilità, ricorda in modo più convincente il concetto classico di inferno. La superficie è spaccata da immense fenditure, sono presenti grandi catene montuose e un numero di vulcani senza eguali su qualsiasi altro pianeta del sistema solare, le temperature infine sono così alte da poter sciogliere il piombo.

Eppure Venere è considerato un pianeta gemello della Terra, un tempo anche qui si sarebbero potute creare le condizioni per la nascita della vita, ma qualche evento ha portato Venere ad una diversa evoluzione, tanto da essere ciò che oggi è, uno dei luoghi più impervi e difficili su cui pianificare una missione di esplorazione. Eppure i dubbi su Venere restano e sono concreti, da sempre la sua atmosfera attira le attenzioni degli scienziati, che ritengono possa ospitare colonie batteriche.

Tutte teorie senza prove, almeno fino ad oggi. Grazie alle osservazioni effettuate nel 2017 con il telescopio James Clerk Maxwell alle Hawaii, i cui dati hanno trovato conferma nel 2019 anche dall'Alma (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), è stata scoperta una particolare sostanza nell'atmosfera di Venere. Si chiama fosfina e potrebbe rappresentare la prima evidenza di vita extraterrestre.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker