Politica

Bettini: "O salto di qualità del governo o ne prenderemo atto"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

AGI – “Sul voto al referendum Pd delegittimato e offeso. Il governo? Salto di qualità o ne prenderemo atto».

Lo dice lo stratega del Partito democratico Goffredo Bettini che, in un’intervista al Corriere della Sera, spiega: “C’è un impressionante sovraccarico di polemica politica sul referendum. Non voglio né giudicare né inasprire il confronto. Ma osservo che il Partito democratico viene attaccato, delegittimato, offeso nel momento in cui è il solo partito di governo che combatte la destra ovunque con candidati competitivi”.

Prosegue Bettini: “L’obiettivo della riduzione dei parlamentari è appartenuto sempre alla sinistra. Da Nilde Iotti a Pietro Ingrao. E non certo per umiliare il Parlamento, ma per farlo funzionare meglio”.

Poi sulla necessità di fare un tagliando all’esecutivo dopo il referendum e dopo il voto per le Regionali, Bettini dice: “Dall’emergenza si deve passare alla ricostruzione. Serve un salto di qualità. Ci sono diverse vie per realizzarlo. Conte deciderà in autonomia. Il Pd non ha alcuna pretesa di posti o di maggiore visibilità. La nostra missione si identifica con la salvezza e il rinnovamento della Repubblica. La nostra identità e la nostra ‘vocazione maggioritaria’ si esprimeranno nei processi tumultuosi e difficili che dovremo governare. Nell’ansia del fare”.

Quindi Bettini circa il futuro di questo governo conclude: “Finché, e sottolineo finché, riteniamo che ci siano spazi per fare del bene al nostro Paese, proveremo, e ancora proveremo, ad andare avanti. Se invece dovessimo verificare che la nostra funzione non è più utile, non ci sono altri interessi o convenienze che ci impediranno di trarne le conseguenze”. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker