Hi-Tech

Apple punta alla Realtà Simulata: un nuovo formato audio per il suono 3D

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple sta sviluppando un nuovo formato audio capace di "circondare l'utente" non solo quando è fermo, ma anche in movimento, magari indossando un dispositivo per la realtà aumentata o i fatidici Apple Glass, di cui si è tornati a parlare negli ultimi tempi.

É quanto si evince da alcuni brevetti pubblicati dalla USPTO, in cui si descrive il funzionamento dello spatial audio ottenuto tramite un formato inedito, da rendere standard a fianco dei più celebri MP3, AAC e simili. Ovvio che la soluzione di Apple debba integrare informazioni aggiuntive rispetto a quelle già presenti sui formati attuali, capaci cioè di trasformare il suono emesso dal dispositivo in un'esperienza a 360 gradi in un ambiente che unisce realtà aumentata, virtuale e mista nella cosiddetta Realtà Simulata (SR). E, siamo certi, l'esperienza acquisita da Pixar per l'implementazione del formato USDZ potrà permettere ad Apple di non partire da zero.

La differenza rispetto alle soluzioni precedenti sta nel fatto che ora l'azienda di Cupertino vuole riprodurre il suono 3D quando si è in movimento, e non solo da fermi come in un cinema. I brevetti si focalizzano proprio su questo aspetto: "i formati audio esistenti sono stati originariamente progettati per riprodurre audio 3D in un ambiente fisico con speaker fissi e ascoltatori fermi", viene spiegato nella documentazione. Ora il discorso è diverso, visto che sia gli speaker, sia gli utenti sono ipotizzati in movimento, e attorno a loro si vuole riprodurre un suono avvolgente tridimensionale.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker