Hi-Tech

Fortnite Ban: Apple chiede i danni a Epic Games, la "Robin Hood dei tempi moderni"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple vuole essere ripagata dei danni (leggasi: mancate entrate) generati da Epic Games. Ormai tra le due società si va avanti a denunce e controdenunce, dopo che lo sviluppatore di Fortnite ha deciso di bypassare il sistema di pagamento in-app dell'App Store (e del Play Store, ricordiamo) proponendo agli utenti uno sconto rispetto a quanto chiesto da Cupertino.

La storia, ormai, la conosciamo: Apple trattiene il 30% della cifra, e sistemi di pagamento diversi non sono previsti, andando a violare il regolamento dello store digitale. Da qui l'estromissione di Fortnite sia da App Store che da Play Store, decisione che suscitato non poche polemiche nei settori tech e gaming e che ha portato diverse realtà a schierarsi contro la monopolista Apple – Microsoft in primis.

Inutile dire che a Fortnite questa battle royale costi: non essere presente sugli store digitali più diffusi al mondo non può che avere un impatto negativo sulle casse dell'azienda, ben più di quanto la trattenuta del 30% (la Apple Tax, la chiamano) abbia sin qui inciso. Da qui la richiesta depositata in tribunale da Epic di reintegrazione forzata del gioco all'interno dell'App Store, ben consapevole del fatto che nel lungo periodo una situazione del genere non possa durare.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker