Hi-Tech

Attacco hacker a Tor Vergata: nel mirino anche gli studi COVID-19

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

L'Università di Tor Vergata è finita nel mirino degli hacker: venerdì scorso soggetti non ancora identificati si sono introdotti nella rete dell'Istituto tramite un server e hanno iniziato a rendere inaccessibili i documenti di fondamentale importanza, compresi quelli relativi alle ricerche e alle terapie per combattere il virus Sars-Cov-2.

Un altro tipo di virus, questo di natura informatica, ha permesso ai malintenzionati di raggiungere l'obiettivo: il ransomware ha criptato in poche ore i file memorizzati nel cloud a cui accedono professori e studenti. Le indagini sono in corso e lo schema tipico dell'attacco ransomware per il momento non si è concluso perché gli autori non hanno chiesto un riscatto.

Il primo bilancio dei danni fa riferimento a 100 computer a disposizione del personale compromessi nell'attacco; bloccati anche gli strumenti per la didattica a distanza che mai come durante l'emergenza sanitaria diventa uno strumento essenziale. Ancor più preoccupanti sono i documenti che gli hacker sono riusciti a criptare: spaziavano dalle ricerche sulle molecole che possono bloccare l'accesso del coronavirus nelle cellule umane, alle tecniche diagnostiche basata sull'intelligenza artificiale, per arrivare agli studi sulle forme di vita negli esopianeti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker