Hi-Tech

Apple Maps: uno sguardo da vicino alle auto che raccolgono i dati

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ecco come fa Apple a realizzare le proprie Mappe: nelle scorse ore sono trapelate foto e video delle automobili usate per rendere il servizio più completo e competitivo. I veicoli sono equipaggiati con sensori particolarmente avanzati. Le auto si chiamano "Ulysses", e di fatto sono delle Subaru Impreza appositamente modificate – nello specifico sono dedicate alla divisione che elabora le parti 3D della cartografia, quindi le modalità Flyover e Look Around (analogo allo Street View di Google Maps). Tra le aggiunte principali si segnala una "torre" con fotocamere ad alta risoluzione e obiettivi Zeiss, sensori LiDAR e un computer (un Mac Pro, per la precisione) per elaborare in tempo reale tutti i dati raccolti.

Tutto quanto viene pilotato da un EyeDrive, che a quanto pare è un iPad speciale con un'omonima app. Questa assegna i compiti al dipendente/guidatore dell'auto (le strade su cui bisogna guidare sono evidenziate in verde), e gli permette di elaborare e gestire i dati raccolti, che finiscono su una serie di 4 SSD da 4 TB l'uno. La capienza degli SSD è sufficiente per raccogliere una settimana di informazioni; la logistica dello scambio dei dischi viene gestita da UPS con consegne notturne. C'è poi "Tyche", che è una Lexus a guida autonoma, anch'essa equipaggiata con l'unità EyeDrive ed è impiegata nei progetti sulla guida autonoma.

Apple tiene le sue auto in location top secret – la società noleggia addirittura i garage con una società terza per mantenere l'anonimato. In genere le auto "Ulysses" sono operate da due persone – una che guida e una che gestisce la raccolta dei dati. Le istruzioni sono molto precise: la raccolta dati deve avvenire tra il mattino e la sera quando l'angolazione del sole è superiore a 30 gradi, altrimenti il sensore LiDAR non riesce a lavorare correttamente. Bisogna anche fare attenzione al meteo: le condizioni devono essere "perfette" al fine di garantire una qualità delle immagini consistente e precisa. All'inizio e alla fine del turno l'equipaggiamento viene ispezionato approfonditamente per assicurarsi che tutto funzioni come deve.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker