Hi-Tech

Huawei Mate 40 tra stime di vendita al ribasso e l'incognita del futuro

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Huawei sta attraversando uno dei periodi più difficili della sua storia in tutti i settori in cui opera. Non solo il suo ruolo di fornitore di attrezzature di rete 5G è stato notevolmente ridimensionato – anche TIM ha scelto di non affidarsi più alle sue soluzioni -, ma anche quello di produttore di smartphone viene sempre più messo in discussione man mano che gli effetti del ban imposto dagli Stati Uniti si manifestano.

Se nei primi mesi il tutto era limitato alla brusca interruzione dei rapporti con Google, quindi all'assenza dei GMS (prontamente rimpiazzati con gli HMS), ora gli effetti stanno cominciando a pesare anche sulla possibilità per Huawei di ottenere nuove componenti hardware per i suoi prossimi prodotti. La prima serie che potrebbe soffrire pesantemente di questa situazione sembra essere quella dei Mate.

Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, Huawei avrebbe ridotto del 30% gli ordini di componenti presso i suoi fornitori taiwanesi e cinesi, probabilmente in vista di un grosso ridimensionamento delle stime di vendita di Mate 40 e della sua variante Pro. Ricordiamo infatti che i prossimi top di gamma saranno i primi ad adottare un SoC Kirin di nuova generazione – erede dell'attuale 990 – ma, allo stesso tempo, potrebbero anche essere gli ultimi ad utilizzare un Kirin in generale.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 627 euro oppure da Amazon a 698 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker