Hi-Tech

Apple, Dropbox e Google indagate in Italia: sotto inchiesta i servizi cloud

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple, Dropbox e Google sono finite nel mirino dell'Autorià Antitrust italiana che sta indagando sulle tre aziende per verificare se hanno posto in essere pratiche commerciali scorrette e applicato norme contrattuali vessatorie a danno dei consumatori. La materia del contendere è rappresentata dai servizi cloud proposti rispettivamente tramite iCloud, Dropbox e Google Drive. Al momento l'AGCM conferma che i procedimenti si trovano nella fase istruttoria. Bisognerà attendere l'esito delle indagini per eventuali sanzioni.

Apple deve così affrontare la seconda importante indagine dell'AGCM in meno di due mesi – l'altra è quella formalizzata a fine luglio nella quale è coinvolta anche Amazon.

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

Le accuse rivolte a Apple e Google per pratiche commerciali scorrette si basano sulla presunta comunicazione mancante o inadeguata sull'attività di raccolta e di utilizzo dei dati personali a fini commerciali; si obietta inoltre il possibile indebito condizionamento nei confronti dei consumatori che, per utilizzare il servizio di cloud storage, non sarebbero in grado di esprimere il consenso alla raccolta e all'utilizzo per fini commerciali delle informazioni che li riguardano.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 627 euro oppure da Amazon a 698 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker