Hi-Tech

Facebook segnala all'utente le trattenute dell'App Store, Apple blocca l'update

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple ha impedito a Facebook di distribuire un aggiornamento dell'app in cui l'utente veniva informato che Apple avrebbe trattenuto il 30% da certi acquisti in-app. La funzione in cui questo messaggio era mostrato è un nuovo sistema di ricerca e acquisto di eventi online virtuali, un formato di contenuti a cui molti settori si stanno rivolgendo per cercare di limitare le perdite dovute alle quarantene prolungate da coronavirus. Facebook offre il servizio "pro bono", nel senso che non trattiene alcuna percentuale proprio per solidarietà nei confronti delle piccole imprese; dice di aver chiesto di fare lo stesso ad Apple, che però ha rifiutato.

L'aggiornamento era stato inviato ad Apple per approvazione verso metà agosto; poche ore fa è arrivata la notizia della bocciatura. La motivazione ufficiale è che gli sviluppatori non possono presentare informazioni "irrilevanti" all'utente. Facebook ha distribuito la nuova funzione, ma ha tolto il messaggio delle trattenute. Ma non si arrende, e dice che intende comunque studiare un sistema alternativo per informare l'utente della condotta di Apple.

Chi osserva da vicino Apple e il suo ecosistema non sarà più di tanto sorpreso. Già in passato ci sono state molteplici testimonianze analoghe di servizi come Netflix, Spotify e Kindle – in particolare, è stato vietato di menzionare che sono previsti metodi di pagamento alternativi sul Web senza che parte dei ricavi vada ad Apple. Ma la notizia è rilevante (ed è probabilmente il motivo per cui Facebook ne sta parlando pubblicamente con dovizia di dettagli) in questo particolare momento in cui il dibattito intorno alle politiche di Apple sull'App Store è diventato molto più acceso.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker