Hi-Tech

Apple, la class-action sulle PowerBeats2 costa cara: 9,75 milioni di $

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple pagherà 9,75 milioni di dollari per risolvere una class action riguardante i suoi auricolari Powerbeats2 lanciati sul mercato nel 2014. L'accusa è quella di un presunto "difetto di progettazione" che provocherebbe l'interruzione della ricarica dopo un breve periodo di tempo.

Chiamate in causa anche la durata della batteria inferiore a quanto dichiarato e la mancata riparazione o sostituzione degli auricolari entro il periodo di garanzia. Apple avrebbe negato tutte le accuse accettando comunque l'accordo visti i "rischi, le incertezze, oneri e spese di un contenzioso continuato".

Gli avvocati hanno già iniziato a notificare l'accordo ai partecipanti alla class-action che avranno tempo fino al 20 novembre 2020 per presentare un reclamo, dopodiché i 9,75 milioni di dollari (a cui andranno sottratte le spese processuali ed amministrative) verranno distribuiti in base a un sistema a punti.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 394 euro oppure da eBay a 484 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker