Hi-Tech

I batteri possono viaggiare senza problemi nello spazio aperto: scoperta giapponese

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

L'esplorazione spaziale mette a dura prova il fisico degli esseri viventi più complessi – come ad esempio l'uomo -, tuttavia non sembra rappresentare un problema per creature molto più elementari e semplici, come i batteri.

Uno degli ultimi esperimenti svolti dall'Università di Tokyo – con un team guidato dall'astrobiologo Akihiko Yamagishi – e dalla Stazione Spaziale Internazionale ha permesso di verificare il grado di resistenza di alcuni batteri esposti per anni alle dure condizioni ambientali dello spazio aperto, arrivando a stabilire che potrebbe essere possibile farli viaggiare senza troppi problemi per decenni, sino a raggiungere altri pianeti.

Il batterio preso in esame è il Deinococcus radiodurans, scelto per la sua nota resistenza alle radiazioni e per la sua capacità di "riassemblare la struttura funzionale dei suoi cromosomi dopo che questi ultimi sono stati distrutti dal trattamento radioattivo". Il gruppo di Yamagishi ha utilizzato delle colonie di Deinococcus per creare delle piccole pastiglie compresse di varie dimensioni, le quali sono state successivamente posizionate all'esterno della ISS sull'ExHAM (Experiment Handrail Attachment Mechanism) sviluppato dall'agenzia spaziale giapponese e installato sulla Stazione Spaziale.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker