Hi-Tech

Apple è ancora al lavoro su AirPower: ma ora il progetto è meno ambizioso

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

AirPower, il tappetino di ricarica wireless universale annunciato da Apple nel 2017 e cancellato poi l'anno scorso, ultimamente è tornato al centro dei rumor. A Cupertino, infatti, sembra che non abbiano accantonato del tutto l'idea, e stiano testando nuove soluzioni per farla funzionare. L'indiscrezione che oggi arriva da Bloomberg, però, in un certo senso conferma e smentisce allo stesso tempo questa versione dei fatti.

Apple starebbe sì ancora lavorando ad un tappetino per la ricarica wireless, ma sembra che il progetto sia stato ridimensionato. Fino ad ora i rumor parlavano di possibili soluzioni a quei problemi, soprattutto di dissipazione del calore, che avevano impedito al prodotto di concretizzarsi. AirPower infatti sarebbe dovuto essere stato in grado di ricaricare contemporaneamente più prodotti della mela morsicata. Proprio qualche giorno fa abbiamo visto com'era fatto dentro grazie alle immagini (probabilmente autentiche) di un prototipo che sono spuntate in rete.

La soluzione, insomma, sarebbe quella più banale: rinunciare all'idea originale, perché attualmente troppo complessa da mettere a punto, e intanto portare sul mercato un semplice tappetino wireless targato Apple. Ma, sempre come riportato da Bloomberg, una startup con base in Arizona, Aira Inc., potrebbe essere riuscita lì dove Apple ha fallito. La piccola azienda dichiara infatti che il suo FreePower, compatibile peraltro non solo con dispositivi Apple ma anche di altri produttori (come Google e Samsung), è capace di mantenere le promesse di AirPower. O quasi: perché l'Apple Watch, il dispositivo più problematico da gestire per AirPower, non sarà compatibile.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker