Hi-Tech

Amazon controcorrente: smart working resta, 3.500 nuovi posti di lavoro in USA

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

In un periodo che definire nero per l'economia globale potrebbe sembrare un eufemismo, Amazon ha continuato ininterrottamente con i suoi affari, ampliando il suo business a dismisura. Pandemia o meno poco importa, la multinazionale di Seattle non smette di espandersi e comunica così un piano per l'assunzione di 3.500 persone in sei importanti città americane: Dallas, Detroit, New York, Phoenix e San Diego.

Il colosso dell'ecommerce ha già concesso a gran parte dei suoi dipendenti di lavorare in remoto fino all'8 gennaio 2021, come misura cautelativa dal Covid-19, ma il nuovo piano mette in conto un ritorno alla normalità nei prossimi anni con ingenti investimenti. Sul piatto Amazon ha così messo 1,4 miliardi di dollari e attenzione, perché non tutti saranno destinati ai salari dei prossimi nuovi dipendenti: il gruzzoletto servirà infatti all'apertura di nuovi spazi e uffici, come quelli di Manhattan (negli ex grandi magazzini Lord & Taylor sulla prestigiosa Fifth Avenue) dove andranno 2.000 dei 3.500 arrivi. Per rispondere comunque all'emergenza attuale Amazon pianifica spazi ampi e più facili da gestire per garantire il massimo della sicurezza sul posto di lavoro.

Insomma, un percorso controcorrente in un momento di ristrettezze, licenziamenti e piani di lavoro remoto a lunga scadenza, d'altronde alcuni segmenti dell'azienda crescono senza sosta e per questo le nuove figure ricercate includono: ingegneri software, data scientist, product manager, UX designer ed esperti di infrastrutture cloud.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker