Hi-Tech

La fotocamera periscopica secondo Oppo: ecco come funziona la nuova soluzione

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Oppo crede fortemente nelle potenzialità e nelle prestazioni dello zoom periscopico e annuncia una nuova soluzione pronta a fare il suo debutto sugli smartphone del brand di prossima generazione.

La tecnologia è completamente nuova rispetto a ciò che troviamo su Reno 10x Zoom (v. teardown), inclusa la struttura a step adottata per lo zoom periscopico: lenti, sensore e algoritmi per l'elaborazione delle immagini lavorano insieme per restituire risultati di qualità superiore rispetto alla generazione precedente.

LE LENTI, IL SENSORE, GLI ALGORITMI

Partiamo dalle lenti, divise in tre distinti gruppi ottici flessibili: i 7 elementi lavorano insieme in modo coordinato per una migliore messa a fuoco, variando la lunghezza focale da 85 a 135mm (35mm eq) con apertura f/3,3-4,4. E' stata ricostruita l'intera architettura del modulo di imaging con un nuovo driver IC ad alta precisione a 16-bit chiamato a muovere i gruppi di lenti per lo zoom, la messa a fuoco e la stabilizzazione ottica dell'immagine. Il risultato sono scatti che, a 85 e 135mm di lunghezza focale, mostrano elevati dettagli, bordi ben definiti, una corretta riproduzione dei colori e un contenimento del rumore digitale.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 399 euro oppure da Unieuro a 488 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker