Hi-Tech

L'India fa fuori Huawei e ZTE nella corsa al 5G

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il prossimo Paese pronto a bannare Huawei e ZTE è l'India. Manca solo la firma del Primo Ministro, poi l'ordine di estromissione dal mercato delle reti 5G entrerà in vigore definitivamente. Il sub-continente asiatico si aggiunge così a USA, UK e Australia.

I rapporti tra India e Cina sono ai minimi storici: a fine luglio il Governo aveva approvato una legge in cui si vietano investimenti all'interno della nazione da parte di aziende provenienti dai Paesi confinanti. Questo – riferisce lo stato indiano – per garantire la sicurezza nazionale. Il 5G e le relative infrastrutture dovranno dunque essere sviluppate da realtà locali, come Reliance Jio o Vodafone Idea, i cui rapporti con il governo centrale erano stati interrotti a causa del lockdown imposto dalla pandemia.

Le infrastrutture per le telecomunicazioni sono diventate risorse di sicurezza nazionale alla stregua di quelle per acqua ed energia, spiega un analista di mercato. Da qui la decisione drastica di chiudere i confini a chi viene ritenuto una minaccia per la sovranità del Paese. Ciò comporterà inevitabilmente dei ritardi nello sviluppo delle infrastrutture, e il rischio che i costi per il passaggio dal 4G al 5G aumentino è più che concreto.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker