Hi-Tech

Dammi un floppy disk da 3,5" e ti aggiorno il software di un Boeing 747

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Può un gigante dei cieli come il Boeing 747 ricevere aggiornamenti via… floppy disk? A quanto pare, sì. E non sarebbe nemmeno l'unico. Anche i 737, tornati in produzione nella versione Max lo scorso maggio, si affidano a questa tecnologia, e sembra che anche la Stazione Spaziale Internazionale ne faccia abbondante uso.

Sono, queste, le scoperte fatte dai ricercatori di sicurezza di Pen Test Partners nel corso della conferenza Def Con a cui ogni anno partecipano i principali hacker e ricercatori americani. Quest'anno si è tenuta in modo virtuale, ma ciò non ha impedito a un gruppo di di questi di visitare l'interno di un Boeing 747-400 della British Airways, tour solitamente vietato ma reso ora possibile dallo stop alla produzione del velivolo, ritirato dalla compagnia di bandiera britannica dopo 50 anni di onorato servizio a causa della crisi generata dalla pandemia.

La visita è stata registrata in un video – che trovate a seguire – permettendoci di scoprire alcuni aspetti del mezzo solitamente protetti dagli occhi indiscreti dei visitatori e, soprattutto, dei passeggeri. Ecco dunque emergere dalla cabina di pilotaggio un dispositivo che, di norma, viene discretamente nascosto da uno sportellino, rendendolo accessibile solamente agli addetti ai lavori. Stiamo proprio parlando di un'unità floppy da 3,5 pollici, strumento ormai scomparso dalla circolazione e oscuro ai più giovani. E pensare che è proprio con un floppy disk che gli ingegneri di Boeing aggiorna(va)no l'aereo, caricando database di navigazione (aeroporti, piste di atterraggio e decollo, percorsi di volo) ogni 28 giorni.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 401 euro oppure da Media World a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker