Hi-Tech

Apple risponde alle accuse di Koss: violato un accordo di riservatezza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nelle scorse settimane Koss, azienda statunitense che sviluppa e produce dispositivi audio, ha presentato istanza presso un tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Waco, in Texas, accusando Apple di aver violato cinque diversi brevetti relativi alla tecnologia utilizzata negli AirPods, AirPods Pro e auricolari Beats by Dre. Chiamati in causa anche HomePod ed Apple Watch che violerebbero un brevetto relativo alla configurazione su rete wireless.

Nelle scorse ore è arrivata la risposta di Apple secondo cui non solo le affermazioni sarebbero del tutto infondate ma Koss avrebbe anche violato un accordo. Tra le due società, infatti, ci sarebbero stati più incontri, tutti svolti sotto un accordo di riservatezza, voluto proprio da Koss, in base al quale nessuna delle parti avrebbe potuto "utilizzare o tentato di utilizzare qualsiasi comunicazione [tra le parti], o la sua esistenza, in una controversia o in qualsiasi altro procedimento amministrativo o giudiziario per qualsiasi scopo". Secondo Apple, questo è esattamente ciò che ha fatto Koss.

I fatti risalgono al 2017 quando Koss avrebbe cercato Apple per discutere di licenze. Nonostante la richiesta di di massima trasparenza da parte di Apple, Koss avrebbe insistito affinché le parti stipulassero un accordo di riservatezza scritto. Accordo firmato ed entrato in vigore il 6 agosto 2017.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker