Hi-Tech

Qualcomm fa pressing su Trump: "togli il ban a Huawei". E il Kirin 1000 arriva a IFA

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il ban dell'amministrazione Trump imposto a Huawei non farà che rinforzare economicamente la concorrenza straniera: ne è convinta Qualcomm, che come riporta The Wall Street Journal starebbe facendo forti pressioni sulla Casa Bianca per annullare il divieto imposto alle aziende americane di instaurare rapporti commerciali con la società cinese.

In altre parole, Qualcomm è convinta che con il ban si ottengano risultati non voluti: da una parte il rafforzamento della concorrenza straniera (se Huawei non può parlare con le aziende USA, si rivolgerà ad altri), dall'altro il consolidamento della stessa Huawei sul mercato internazionale, come del resto dimostrano i numeri – nel mondo, 1 smartphone su 5 è Huawei.

Il WSJ afferma che la richiesta da parte di Qualcomm di revocare le restrizioni è data dalla volontà di questa di fornire processori per gli smartphone compatibili con le reti di nuova generazione. Qualcomm è forte anche dell'accordo da poco stipulato con la stessa Huawei che pone fine ad una disputa sui brevetti: pagando 1,8 miliardi di dollari, infatti, l'azienda cinese "si è messa in regola" per utilizzare legalmente alcune tecnologie Qualcomm finora sfruttate senza detenere le licenze necessarie.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker