Hi-Tech

iOS 14, le condizioni di Apple per browser e client email alternativi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

iOS 14 permetterà, tra le tante altre cose, di cambiare alcune tipologie di app predefinite, tra cui il browser. Chi preferisce altri software di navigazione al posto di Safari, per esempio Google Chrome, potrà far sì che tutti i link aprano per default in quelli. Naturalmente Apple, che da sempre si impegna molto per assicurarsi che l'esperienza utente rimanga sempre ai massimi livelli, ha imposto limiti e paletti ai browser Web che vogliono beneficiare di questa nuova opportunità. I dettagli sono stati illustrati estesamente in un nuovo documento di supporto, che chi è interessato può leggere in modo integrale seguendo il link FONTE in fondo all'articolo; di seguito invece un riassunto sintetico con i punti più importanti:

  • I browser devono rispettare certi punteggi nei benchmark – in altre parole garantire livelli prestazionali adeguati.
  • Devono garantire un ragionevole livello di privacy per l'utente e accertarsi che esso possa accedere adeguatamente alle risorse internet.
  • Devono presentare nella pagina iniziale un campo di testo per inserire un URL, strumenti di ricerca o una lista di preferiti/collegamenti selezionati.
  • Devono aprire direttamente gli URL digitati – niente proxy o redirect per default, a meno che non siano attivi controlli parentali e altri strumenti restrittivi con uno scopo preciso.
  • Possono mostrare messaggi di allerta se sospettano che la pagina internet che si sta per visitare potrebbe rappresentare un tentativo di phishing o altre truffe online.
  • Non possono accedere di nascosto ai dati personali dell'utente, come foto, posizione, database HomeKit e database medici.
  • Non possono controllare i dispositivi Bluetooth nelle vicinanze quando sono in background.

Ci sono anche alcune regole specifiche per i client di posta elettronica, ma sono decisamente meno numerose – prevalentemente dicono che deve essere possibile inviare e ricevere messaggi da qualsiasi indirizzo valido e che possono implementare sistemi di controllo e verifica delle mail, purché siano controllabili dall'utente.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro è in offerta oggi su a 470 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker