Hi-Tech

Apple, causa miliardaria in Cina per violazione di brevetti su Siri

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple è stata denunciata per violazione di proprietà intellettuale in Cina, riporta il Wall Street Journal: ad accusarla è una società chiamata Shanghai Zhizhen, e sul banco degli imputati c'è l'assistente virtuale Siri. L'azienda cinese sostiene di essere in possesso di un brevetto (in effetti le è stato accordato solo recentemente) che Apple sta violando: in caso fosse trovata colpevole, l'azienda capitanata da Tim Cook potrebbe arrivare a pagare intorno agli 1,4 miliardi di dollari.

Potrebbe essere una cifra irrisoria per l'azienda di maggior valore al mondo, ma potrebbero esserci conseguenze ancora più gravi: Apple potrebbe essere costretta a sospendere la vendita di ogni suo prodotto che contiene Siri – e al giorno d'oggi sono praticamente tutti, da iPhone a Mac, passando per iPad e pure Apple Watch. Processi di questo tipo di solito si trascinano per anni, quindi non c'è un pericolo imminente, ma c'è anche la possibilità che Shanghai Zhizhen ottenga un blocco delle vendite preliminare. Ciò significherebbe che Apple dovrebbe ritirare immediatamente i suoi prodotti dal mercato – e sperare di essere in seguito giudicata innocente.

Questo tipo di provvedimenti viene accordato molto di rado, ma ci sono delle circostanze che potrebbero fare pendere l'ago della bilancia verso Zhizhen. Il clima tra Cina e USA si è fatto molto teso nell'ultimo periodo: l'amministrazione di Donald Trump ha fatto molto per mettere in difficoltà Huawei, e ora minaccia anche di bannare anche app molto popolari come TikTok e non solo. Una risposta a tono della Cina pare quantomeno molto prevedibile, se non matematicamente certa.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker