Hi-Tech

Anche Booking taglia migliaia di posti di lavoro a causa del Coronavirus

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Anche Booking.com, come tanti altri colossi del settore del turismo, si vede costretta a ridimensionare il proprio organico. L'amministrazione delegato del gruppo, Glenn Fogel, ha appena annunciato che circa il 25% dei lavori perderanno il loro posto di lavoro: secondo le stime si tratta di circa 4.000-4.300 persone. Negli scorsi mesi, Airbnb e Tripadvisor hanno effettuato operazioni di proporzioni analoghe, per affrontare in modo adeguato la contrazione dell'intero settore prevista per il medio termine.

I dettagli specifici di chi sarà licenziato verranno divulgati verso settembre – verso ottobre nel caso dei Paesi Bassi, per questioni normative e di negoziati con i rappresentanti interni dei lavoratori. Proprio i Paesi Bassi saranno la nazione più colpita, visto che è qui che la società ha il proprio quartier generale e il grosso dei dipendenti.

Booking.com aveva ricevuto un primo round di finanziamenti governativi a condizione di non licenziare nessuno, ma si è vista costretta a rifiutare il secondo. È bene osservare che Booking.com fa parte di Booking Holdings, che ha sede negli Stati Uniti e controlla altri marchi come Kayak, OpenTable e Agoda. Nel complesso questi marchi hanno già licenziato intorno alle 1.900 persone circa.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker