Hi-Tech

Ci sono nuovi iPhone speciali, ma non tutti possono averli

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple ha iniziato a distribuire gli iPhone speciali per ricercatori di sicurezza di cui si parla da circa un anno: si tratta grosso modo di iPhone con "jailbreak di fabbrica", che permettono ai cacciatori di bug di installare app da fonti esterne al Play Store. Questo passaggio è spesso critico per gli hacker, che si sviluppano da sé tool di monitoraggio, diagnostica e analisi fondamentali per identificare o verificare vulnerabilità.

Finora i ricercatori di bug nei Melafonini hanno dovuto ricorrere ai tradizionali sistemi di jailbreak, che però tendono a non essere disponibili per l'ultima versione del sistema operativo. Il ricercatore potrebbe quindi perdere tempo a investigare una vulnerabilità già chiusa con aggiornamenti successivi. L'alternativa era riuscire a mettere le mani sui prototipi ad uso interno degli sviluppatori Apple, che raggiungono cifre elevatissime nelle aste online proprio per gli enormi privilegi di accesso di cui godono.

Gli iPhone presentati ieri sono un po' una via di mezzo tra quelli normali e quelli interni. Sono disponibili in quantità limitate, e naturalmente non si può semplicemente entrare in un negozio e comprarli – bisogna fare domanda direttamente ad Apple, bisogna fare parte del programma sviluppatori Apple e avere già una reputazione nel settore rivolta in particolare a iOS. Apple dice che gli iPhone distribuiti sono di ultima generazione, che non possono essere usati per fini personali e che verranno sostituiti in automatico ogni 12 mesi.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE è in offerta oggi su a 290 euro oppure da Amazon a 485 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker