Hi-Tech

Shell spinge per la messa al bando delle auto endotermiche in Inghilterra

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I tempi stanno proprio cambiando se anche una multinazionale operante nel settore petrolifero come Shell spinge verso una mobilità a zero emissioni. Questo succede in Inghilterra dove l'azienda vorrebbe che il Governo anticipi al 2030 il divieto di vendita di veicoli dotati di motore endotermico. Attualmente, la data prevista dalle autorità per questa rivoluzione della mobilità è il 2035. Solo anticipando questa scadenza, sottolinea l'azienda, il Paese potrà centrare l'obiettivo di impatto climatico zero entro il 2050.

Sinead Lynch, responsabile per il Regno Unito di Shell, all'interno di un articolo su LinkedIn ha delineato tutti i passaggi necessari per arrivare allo stop della vendita delle auto con motore endotermico entro il 2030. Lynch sottolinea che oltre agli incentivi per l'acquisto delle auto elettriche, sarà importante lo sviluppo della rete di ricarica. Sebbene la maggior parte delle ricariche avverrà a casa, è necessario, secondo il numero uno di Shell in Inghilterra, che le persone possano avere un facile accesso alle infrastrutture. Inoltre sarà necessaria l'installazione di un maggior numero di punti di alimentazione ad alta potenza da collocare nei luoghi pubblici.

Altro elemento chiave è l'uso delle tecnologie smart per la ricarica dei veicoli come il "V2G", cioè il Vehicle to Grid per aiutare le reti a gestire la crescente domanda di energia elettrica. Si tratta di dichiarazioni certamente importanti visto che giungono da una multinazionale del petrolio ma che non stupiscono più di tanto visto che Shell da un po' di tempo a questa parte è entrata nel settore della ricarica delle auto elettriche con diversi progetti. Una trasformazione necessaria per cavalcare l'onda dell'era dell'elettrificazione visto che questa rivoluzione della mobilità porterà ad un sensibile calo delle richieste dei classici carburanti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker