Hi-Tech

Android 11, l'accesso agli hotspot Wi-Fi pubblici sarà più semplice che mai

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Immaginate di essere seduti ad un bar, la connessione dati non è delle migliori e allora decidete di attivare il Wi-Fi. Trovate dunque una connessione Wi-Fi libera, ma vi viene richiesto di visitare un apposito sito web per accettare i termini e le condizioni o ancora di registrarvi per poter aver accesso all'utilizzo della connessione internet. Un processo macchinoso, spesso decisamente lento e anche frustrante che il più delle volte lascia un senso di rassegnazione spingendo gli utenti a rinunciarci.

Tutto ciò potrebbe essere un lontano ricordo con i dispositivi aggiornati ad Android 11: lo fa sapere Google, che nelle scorse ore ha annunciato una nuova API dedicata ai Captive Portal, le pagine Web che vengono mostrate all'utente per effettuare le operazioni di accesso, che consentirà al sistema operativo di identificarle in modo più preciso e offrire più comodità all'utente finale.

Finora, Android rilevava i Captive Portal attraverso un "trucco": quando si collegava a una rete Wi-Fi, provava a connettersi a un sito esterno; se riceveva un redirect a un'altra pagina assumeva che fosse un Captive Portal. Non era un metodo infallibile; da ora in poi basterà implementare la nuova API, e saranno i Captive Portal stessi a dichiarare la propria identità.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker