Hi-Tech

Samsung nel segno della Z: prime immagini di Galaxy Z Fold, e Z Flip 5G arriva il 22

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Da qualche settimana ormai lo sappiamo con un discreto margine di sicurezza: Samsung unificherà presto i suoi dispositivi pieghevoli sotto il segno della Z. L'erede di Galaxy Fold, infatti, si chiamerà Z Fold. E per la prima volta oggi sembra esserne trapelata un'immagine: come sempre, fino al momento dell'ufficialità occorre conservare tutte le cautele del caso. Ma sembra essere la volta giusta. Dopo le indiscrezioni e i render, finalmente possiamo dare uno sguardo – anche se sfocato – all'erede del primissimo pieghevole Samsung. Il render pubblicitario, che all'apparenza potrebbe essere facilmente bollato come fake, in queste ore ha acquisito attendibilità in rete perché è stato "convalidato" da due leaker importanti e stimati come Ice Universe e Ishan Agarwal.

Le cose da dire sono tante. Anzitutto, sembra essersi dileguato quello che era forse il più grande limite, estetico e funzionale, di Galaxy Fold. E cioè lo schermo esterno: intendiamoci, rispetto al francobollo di Z Flip o alla finestrella di Motorola Razr, era già grande. Ma rovinava la simmetria del design, era veramente "alieno", benché usabile, e non garantiva lo stesso effetto "wow" di Huawei Mate Xs, per esempio. Il paradosso dei pieghevoli, anche quelli a conchiglia, è che sono dispositivi pensati per chi sente l'esigenza di uno schermo più grande, teoricamente: però di fatto l'utente deve scontrarsi con l'ostacolo che il dispositivo, se non è aperto, ha invece uno schermo più piccolo rispetto alla media degli smartphone attuali, con diagonali peraltro in costante crescita.

Questo Z Fold invece avrà, come anticipato dai rumor, uno schermo ampio e completo anche fuori, senza compromessi. La fotocamera, si intuisce chiaramente, proprio come su molti degli ultimi modelli Samsung, a cominciare dagli S20, sarà inserita in un foro centrale nella parte alta del display. In termini di design, vediamo come Samsung abbia scelto a quanto pare di uniformarlo ai nuovi Note 20 – sì, da qualche tempo conosciamo anche il modello base e quello Ultra. Il modulo della fotocamera posteriore a "lingotto" (un'impressione favorita anche dalla nuova colorazione Mystic Bronze) lo dice a chiare lettere. La piegatura del dispositivo nel render non ci permette di stabilire con certezza quanti sensori integrerà, ma le indiscrezioni passate e la logica ci suggeriscono che saranno tre.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker