Hi-Tech

Anche Disney mette in pausa la pubblicità su Facebook

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Cresce il fronte anti-Facebook tra le grandi aziende (tecnologiche e non), o meglio il fronte di quelle che stanno riducendo notevolmente o interrompendo del tutto gli investimenti pubblicitari nel popolare social network. All'elenco si aggiunge Disney che, come riferisce il The Wall Street Journal, ha messo in pausa la pubblicità su Facebook relativa a Disney+ e quella su Instagram usata per promuovere l'altra piattaforma di streaming di Disney, Hulu.

La ragione è analoga a quella che ha spinto anche Microsoft a ridurre sensibilmente la pubblicità su Facebook: riguarda la modalità con cui vengono visualizzati gli annunci pubblicitari, e per l'esattezza il timore che questi possano essere accostati a contenuti inappropriati come quelli che incitano all'odio, alla discriminazione e al terrorismo.

Per contestualizzare ulteriormente la vicenda, si ricorda che un gruppo di aziende (tra cui Coca-Cola, Honda e Verizon) si è apertamente schierata al fianco della coalizione formata da organizzazioni per la tutela dei diritti civili che sta boicottando Facebook, portando avanti la campagna #StopHateforProfit. Altri colossi, pur non aderendovi dichiaratamente, stanno riducendo gli investimenti pubblicitari – oltre alla già citata Microsoft, ci sono anche, Lego e Strabucks.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker