Hi-Tech

TIM sanzionata per 500mila euro: discriminazione IBAN e ritardi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

TIM torna nel mirino dell'AGCM che ha condannato l'operatore telefonico al pagamento di una sanzione pecuniaria di 500.000 euro. La vicenda risale ad aprile 2019, ha coinvolto anche gli altri principali operatori italiani e riguarda la discriminazione degli utenti ai quali veniva impedito di effettuare la domiciliazione delle offerte – fisse e mobili – su conti correnti con IBAN estero. Per tali ragioni l'Autorità ha condannato Vodafone, Wind e Fastweb al pagamento di sanzioni per complessivi 2,2 milioni di euro, mentre ha ordinato a TIM di adottare, entro 60 giorni, opportuni accorgimenti per evitare di attuare la pratica discriminatoria.

E' trascorso più di un anno da quella pronuncia, le misure non sono arrivate puntualmente come dovevano, ma in compenso c'è la sanzione. L'Antitrust sottolinea che TIM si è comportata correttamente per quanto riguarda le offerte di telefonia mobile in relazione alle quali non si riscontrano inadempimenti delle prescrizioni disposte dalle precedente istruttoria: non c'è discriminazione tra domiciliazione delle utente con IBAN esteri e italiani perché in entrambi i casi TIM consente la domiciliazione solo tramite il canale fisico dei punti vendita.

Il problema si pone per la telefonia fissa: per le domiciliazioni online degli utenti di telefonia fissa emerge che – da giugno 2019 a fine febbraio 2020 –


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker