Hi-Tech

Recensione Ghost of Tsushima: l'ultimo samurai (di PlayStation 4)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ghost of Tsushima è finalmente tra noi e arriva su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro (la console su cui lo abbiamo provato) al termine del ciclo vitale delle piattaforme di attuale generazione, rappresentandone in un certo senso il titolo di chiusura. Sappiamo bene che PS4 ha ancora davanti a sé un supporto ancora lungo, ma è con The Last of Us Parte II (che abbiamo già recensito) e con Ghost of Tsushima che si chiude la stagione di esclusive che ci ha accompagnato per questi lunghi 7 anni.

Oltre a ciò, GoT rappresenta anche il grande ritorno di Sucker Punch sulla scena videoludica, dopo un silenzio durato ben 6 anni; è infatti dai tempi di Infamous: Second Son e First Light (entrambi del 2014) che il team non proponeva più qualcosa ed è curioso constatare come i suoi unici lavori siano giunti rispettivamente all'inizio e alla fine di questa generazione. L'attesa sarà valsa la pena? Scopriamolo nella nostra recensione.

TSUSHIMA, UN’ISOLA DA SCOPRIRE

Nel corso di questa generazione non sono mancati i titoli ambientati nell'antico Giappone, ma Ghost of Tsushima si distingue da tutti i predecessori per la scelta di andare a collocarsi in un periodo storico molto particolare e in un contesto realistico, seppur tutti i personaggi scelti siano immaginari.


Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 205 euro oppure da Amazon a 269 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker