Hi-Tech

Il telemarketing costa caro a WindTre: maxi sanzione dal Garante Privacy

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il Garante Privacy ha disposto due sanzioni a carico di WindTre e Iliad per attività effettuate in violazione delle regole a tutela della privacy degli utenti. L'ammontare delle rispettive sanzioni e le motivazioni sono differenti: su WindTre cade la tegola più pesante: poco meno di 17 milioni di euro per numerosi trattamenti illeciti di dati, legati prevalentemente ad attività promozionali. Nel caso di Iliad la sanzione è invece di 800.000 euro ed è legata alle modalità di accesso dei propri dipendenti ai dati di traffico.

WIND: TELEMARKETING SELVAGGIO

La sanzione a carico di WindTre è arrivata al termine di un'attività di indagine partite dalle lamentele degli utenti che segnalavano:

  • Ricezione di contatti promozionali indesiderati effettuati senza consenso tramite SMS, e-mail, fax, telefonate e chiamate automatizzate;
  • Impossibilità di esercitare il diritto di revoca e del consenso e di opposizione al trattamento dei dati per finalità di marketing – anche a causa di imprecisioni dei dati di contatto presenti nell'informativa
  • Pubblicazione di dati personali negli elenchi telefonici pubblici nonostante l'opposizione degli interessati

Dalle indagini è emerso che le app MyWind e My3 erano impostate per obbligare l'utente a fornire ad ogni nuovo accesso consensi per diverse finalità di trattamento dei dati, tra cui anche quelle di marketing, profilazione e comunicazione a terzi. La revoca dei consensi era possibile trascorse 24 ore.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker