Sport

Accardi e Crivello, contratto rinnovato: il Palermo riparte dai due palermitani

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

C’erano una volta e ci sono ancora oggi, le bandiere”. Così si apre l’articolo di Salvatore Geraci sulle pagine del Corriere dello Sport dedicato ad Andrea Accardi e Roberto Crivello, entrambi freschi di rinnovo di contratto con il Palermo e chiamati a portare tra i rosa anche nella prossima stagione il marchio della palermitanità.

Il loro percorso è stato diverso: Accardi ha respirato da sempre aria di Palermo, anche sugli spalti e in famiglia col cugino Pietro Accardi e ha quasi sempre vissuto con la maglia rosanero addosso (solo due volte in prestito), mentre per Crivello ha dovuto inseguire quella maglia per 10 anni prima di indossarla. Ad accomunarli la voglia di dare il proprio contributo alla risalita del Palermo verso la serie A, dopo un anno in Serie D dettato più da una scelta di cuore che economica: “Sono palermitano, come tutta la famiglia, il mio obbiettivo è riconquistare la serie A con questi colori. Stupendo giocare per la propria città, un sogno, che per fortuna sono riuscito a realizzare”, afferma Crivello.

E chissà che nella prossima stagione i due palermitani non si facciano anche un altro regalo: un gol in maglia rosanero. Crivello ne ha segnati solo due in carriera (col Frosinone e decisivi), mentre in D è stato protagonista di uno sfortunato autogol. Accardi invece è proprio litigato col gol: zero tra i grandi (una rete annullata nello scorso campionato), zero in Primavera; solo qualche rete nelle giovanili. Ora dopo tanta gavetta, anche lui ci vuole riprovare in quella che sarà una stagione particolare. “Prima la B, poi un regalo alla sua professionalità”, sottolinea Geraci.

LEGGI ANCHE

PALERMO, ECCO QUANTO COSTA L’ISCRIZIONE IN SERIE C

GAZZETTA – PANCHINA PALERMO: IN ASCESA SCIENZA E RAFFAELE

AMBRO, NUOVA CHANCE IN MAGLIA ROSANERO

L’articolo Accardi e Crivello, contratto rinnovato: il Palermo riparte dai due palermitani proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker