Hi-Tech

NASA: contaminazione dei pianeti più permissiva, o niente missioni umane

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La NASA ha aggiornato le sue linee guida riguardo la contaminazione dei pianeti e degli altri corpi celesti del Sistema Solare, introducendo dei criteri meno stringenti per quanto riguarda le prossime missioni umane sulla Lunagrazie al progetto Artemis – e su Marte.

Le linee guida in vigore sino ad ora, infatti, ponevano dei rigidi paletti riguardo le procedure da seguire affinché le missioni della NASA potessero ridurre al minimo la possibilità di contaminare i potenziali ecosistemi di altri pianeti, attraverso l'introduzione di microbi e batteri provenienti dalla Terra. Le stesse regole servivano anche a garantire la stessa protezione verso il nostro Pianeta, in modo da evitare che un veicolo in rientro potesse portare con sé microorganismi potenzialmente dannosi per la vita sulla Terra.

L'applicazione di questi principi è stata portata avanti scrupolosamente nel corso dei decenni, anche perché era comunque possibile garantire un elevato livello di controllo della sterilità delle attrezzature e dei rover inviati nello spazio: ora che però la componente umana sta per tornare in gioco, diventa impossibile rispettare gli stessi standard. Per quanto possa essere pulito e igienizzato, il corpo umano è carico di batteri che rischiano di rendere impossibile lo svolgimento di una missione, almeno stando alle precedenti linee guida.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker