Hi-Tech

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise è un titolo che una discreta nicchia di giocatori aspettava da diverso tempo. Si tratta del prequel/sequel del primo Deadly Premonition, un gioco uscito nel 2010 su PlayStation 3 e Xbox 360 che al tempo spaccò in due le opinioni del pubblico.

Da un lato troviamo coloro che hanno bocciato sonoramente il titolo in virtù delle sue evidenti carenze tecniche, mentre dall'altro ci stanno tutti quelli che hanno amato alla follia le atmosfere pescate a piene mani dalla serie Twin Peaks di David Lynch, i continui riferimenti alla cultura cinematografica fatti dal protagonista Francis York Morgan (un agente del FBI) mentre dialoga con il suo amico immaginario Zach, la presenza di due mondi di gioco, uno ambientato nella cittadina di Greendale e l'altro nella sua versione oscura e corrotta, popolata da mostri e altre creature demoniache.

Insomma, il primo capitolo aveva tanti motivi per farsi amare e altrettanti per risultare insopportabile. A 10 anni di distanza, Hidetaka Suehiro (in arte Swery) torna sulla sua creatura per darle nuova linfa vitale attraverso un titolo in esclusiva (temporale) per Nintendo Switch. Sarà riuscito Deadly Premonition 2 a conservare gli elementi fondamentali del suo predecessore e ad arricchirli con un comparto tecnico degno di questo nome? Purtroppo no: il nuovo capitolo fallisce nell'impresa e offre un prodotto finale qualitativamente inferiore al primo sotto ogni punto di vista, ma vediamo perché.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 685 euro oppure da Yeppon a 774 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker