Hi-Tech

Apple iPhone, riparazioni di qualità in centri non ufficiali anche in Italia

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Anche in Europa e Canada ci si potrà rivolgere a centri di assistenza terzi per riparazioni autorizzate da Apple sugli iPhone: la Mela ha appena annunciato che il programma avviato negli USA l'estate scorsa si sta espandendo – chiaro segnale di successo. In concreto, i riparatori certificati Apple hanno accesso agli stessi attrezzi, parti di ricambio, documentazione e manuali originali che hanno a disposizione gli Apple Store e gli AASP (Apple Authorized Service Providers), offrendo quindi al cliente la garanzia di un lavoro a regola d'arte.

Inizialmente il (nome ufficiale) Independent Repair Provider Program comprendeva 140 rivenditori negli Stati Uniti; ora sono diventati oltre 700. Per i riparatori che vogliono ottenere la certificazione ufficiale Apple, è sufficiente dirigersi alla pagina dedicata sul sito ufficiale. È già disponibile anche in Italia.

Apple dice che l'IRP ha lo scopo di permettere all'utente di usare il proprio iPhone quanto più a lungo possibile, garantendo qualità e sicurezza degli interventi; in passato, la società è stata tuttavia accusata di ostacolare il lavoro dei riparatori terzi, per esempio con il famoso "Errore 53" del Touch ID, o l'impossibilità di aggiustare la luminosità di un nuovo display, o il messaggio di errore "Batteria non riconosciuta" di una nuova batteria. In tutti e tre i casi, anche se i componenti sono ufficiali Apple, l'installazione da parte di personale non autorizzato causa errori – che non si verificano se ci si rivolge all'Apple Store o agli AASP.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Monclick a 599 euro oppure da Unieuro a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker