Hi-Tech

Mac mini con A12Z (ARM) tiene testa a Surface Pro X. Benchmark e video

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il Developer Transition Kit di Apple ha raggiunto i primi sviluppatori nelle scorse ore: il kit è sostanzialmente formato da un Mac mini equipaggiato con il SoC A12Z – lo stesso usato nell'iPad Pro di quarta generazione presentati quest'anno – per dirla diversamente è in assoluto il primo Mac con chip ARM ed al momento resta un dispositivo dedicato agli sviluppatori che si occuperanno di convertire le proprie app per renderle compatibili con i prossimi Mac basati sui processori sviluppati in prima persona da Apple.

Il Developer Transition Kit è un prodotto utilizzato dagli sviluppatori che hanno l'obbligo di non divulgare informazioni riservate a partire da quelle relative alle prestazioni, visto che si tratta di valori non in grado di rappresentare fedelmente quelli che caratterizzeranno prodotti destinati alla vendita. Ciò non ha impedito che questi dati venissero diffuse ugualmente – insieme ai primi video unboxing – e la rete inevitabilmente ha iniziato a mormorare anche perché, pur non trattandosi di un prodotto ancora maturo, le premesse appaiono degne di nota.

Partiamo da una premessa doverosa prima di commentare i risultati registrati dal Mac mini con SoC A12Z su Geekbench 5: il popolare software di benchmark non viene eseguito nativamente sulla macchina, ma utilizzando la virtualizzazione tramite la tecnologia Rosetta di Apple. Il benchmark rileva inoltre solo 4 core e non tutti e gli 8 che integrati nel chip. E' quindi lecito mettere in conto prestazioni ancor più elevate quando Geekbench sarà ottimizzato per i processori Apple. Detto ciò, il Mac mini ottiene un punteggio di 833 in single core e 2582 punti in multi-core.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker