Hi-Tech

Tutela dei dati personali: cosa ha fatto il Garante italiano nel 2019

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il tema della tutela della privacy e dei dati personali è sempre attuale, sia per le notizie relative a importanti violazioni di sistemi informatici, sia per il moltiplicarsi degli strumenti che raccolgono informazioni sensibili – durante la pandemia a riaccendere il dibattito è stato ad esempio l'utilizzo di sistemi per il tracciamento dei contatti. Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato nelle scorse ore il rapporto relativo alle attività che ha condotto durante lo scorso anno, una relazione che dipinge un quadro articolato e completo delle iniziative adottate dall'Autorità a tutela di un diritto fondamentale dei cittadini italiani.

Quelli di seguito sono gli interventi più rilevanti del 2019; a questa attività si somma quella svolta dal Garante a livello internazionale che ha previsto, tra l'altro, cooperazioni con l'Edbp (l'autorità europea che riunisce tutte le Autorità per la privacy dell'Unione), il Consiglio di Europa e l'OCSE.

L'immagine che si delinea è molto diversa da quello che certa parte dell'opinione pubblica può essere portata a ritenere, visto che l'attività del Garante è in alcuni casi invisibile agli occhi dei cittadini. Gli interventi ci sono stati e l'attività di vigilanza è stata svolta ad ampio raggio, come è facile osservare scorrendo anche rapidamente l'elenco.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker