Hi-Tech

Apple AirPods e iOS 14: usura della batteria ridotta con il caricamento ottimizzato

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

iOS 14 è stato ufficializzato lunedì scorso e alle principali novità subito confermate da Apple se ne sommano altre che vengono scoperte man mano che si esamina la prima versione developer preview destinata agli sviluppatori. Tra le varie c'è anche una utile per ridurre l'usura della batteria degli auricolari AirPods. Si tratta della ricarica ottimizzata, ovvero dell'analoga funzione disponibile con gli iPhone a partire da iOS 13 e (seppur con qualche differenza nella logica di funzionamento) con i Mac a partire da macOS 10.15.5 Catalina.

La funzione riprende fedelmente quella previsto per iPhone: per ridurre l'usura della batteria, gli AirPods apprendono le abitudini quotidiane dell'utente e per completare la carica oltre l'80% attendono sino a quando l'algoritmo prevede che verranno utilizzate di nuovo. L'obiettivo è evitare che gli auricolari restino completamente carichi perché questo stato, unito all'inattività del dispositivo per un lungo periodo, contribuisce al deterioramento delle batterie e di conseguenza può incidere negativamente sull'autonomia.

Sempre legata alla gestione della batteria è un'altra piccola novità individuata nella più recente versione di iOS: iPhone invierà una notifica per segnalare che gli auricolari devono essere ricaricati; è un ulteriore strumento per segnalare il basso livello di carica che si somma al sistema già esistente basato sulle notifiche sonore riprodotte dagli auricolari (durante l'utilizzo gli AirPods inviano un primo segnale acustico – in uno o in entrambi gli auricolari – quando il livello di carica è basso e un secondo prima di spegnersi).


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Cellularishop a 430 euro oppure da Unieuro a 499 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker