Politica

Chiesti 24 rinvii a giudizio per Bibbiano, il centrodestra torna all'attacco

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

La Procura di Reggio Emilia ha chiesto il rinvio a giudizio per 24 persone nell’ambito dell’inchiesta “Angeli e Demoni” su presunte irregolarità nell’affido di minorenni in Val d’Enza. L’udienza davanti al gip è stata fissata per il prossimo 30 ottobre. Tra gli imputati per i quali è stato chiesto il processo figura anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, al quale si contestano i reati di falso e abuso di ufficio.

La notizia ha scatenato i commenti dei big di centrodestra sull’onda della campagna ‘Parlateci di Bibbiano’, cavallo di battaglia della candidata leghista per l’Emilia Romagna, Lucia Bergonzoni.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, afferma: “Quello che a sinistra è stato definito un semplice raffreddore ha prodotto 24 richieste di rinvio a giudizio. Su Bibbiano attendiamo le sentenze, come è giusto che sia, ma dal Pd e dintorni dovrebbero farsi un esame di coscienza per l’arroganza e la superficialità con cui hanno liquidato il dolore di troppe famiglie”.

Giorgia Meloni (FdI) rincara: “Le 24 richieste di rinvio a giudizio della Procura di Reggio Emilia nell’inchiesta “Angeli e Demoni” confermano che la nostra battaglia per chiedere verità e giustizia non era campata in aria. La sinistra ha tentato in tutti i modi di minimizzare e insabbiare lo scandalo Bibbiano. Hanno parlato di “raffreddore”, che il sistema era “sano”, che non era successo nulla e che chi parlava di questa vergogna nazionale faceva campagna elettorale. Gli atti giudiziari dimostrano che non è così. Continueremo a chiedere condanne esemplari per gli orchi che hanno rubato i bambini dalle loro famiglie per guadagnarci sopra. E non ci stancheremo di parlare di Bibbiano finché non sarà fatta piena luce su quello che è successo e finché ogni singolo bambino ingiustamente sottratto non tornerà tra le braccia dei suoi genitori”.

Per Anna Maria Bernini, Presidente dei senatori di Forza Italia, “la notizia della richiesta di rinvio a giudizio per 24 persone nell’ambito dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’ e’ certamente positiva. Sui fatti di Bibbiano abbiamo bisogno di verità e di giustizia. Occorre che le responsabilità siano accertate una a una, perche’ cosi’ deve agire uno Stato di diritto, di fronte a vicende che hanno distrutto intere famiglie. E perchè è solo dalla verità piena che si potrà ripartire per impedire che fatti simili si ripetano”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker