Hi-Tech

Google, Francia conferma la multa di 50 milioni di euro per violazione del GDPR

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Era il 21 gennaio 2019 quando il CNIL – garante francese della privacy – multava Google di 50 milioni di euro "per mancanza di trasparenza, informazioni inadeguate e mancanza di consenso valido in relazione agli annunci pubblicitari personalizzati". La multa comminata era risultata una delle più salate di sempre da quando è in vigore il nuovo regolamento europeo sulla tutela dei dati personali (GDPR). E ora, a distanza di un anno e 5 mesi, arriva la convalida da parte del Consiglio di Stato francese.

Il CNIL aveva iniziato le indagini pochi giorni dopo l'entrata in vigore del GDPR (e come sappiamo la Francia non è stata l'unica a passare subito all'attacco). Aveva ricevuto due esposti da due associazioni di consumatori, una delle quali agiva per conto di 10.000 iscritti. Google si è adeguata con tempestività alle nuove norme, ma a quanto pare il suo operato non è stato sufficiente.

Le indagini hanno riscontato due violazioni:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker