Hi-Tech

Riparte la NBA, anello smart ai giocatori per rilevare i sintomi influenzali

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Dopo il calcio europeo, anche la NBA si appresta a riprendere la sua stagione agonistica, anche se in maniera diversa dal solito. Non sappiamo se dal 30 luglio ci saranno gli effetti speciali visti durante la finale di Coppa Italia tenutasi un paio di giorni fa all'Olimpico di Roma (ma, si sa, gli americani amano fare le cose in grande), siamo certi però che al Walt Disney World campus di Orlando, Florida, a non mancare sarà lo spettacolo garantito dai Pro d'oltreoceano.

La ripartenza avverrà nel massimo rispetto delle norme sanitarie: per questo i giocatori e i team vivranno fino al 13 ottobre (giorno dell'eventuale gara 7 della finale) dentro la "bolla di Orlando". Il motivo dell'isolamento è garantire la salute degli atleti e degli staff di ciascuna franchigia. Basterà?

A rafforzare il livello di sicurezza ci pensa la tecnologia, e precisamente un dispositivo indossabile. Si chiama Oura, è un anello smart che verrà fornito a tutti i giocatori per monitorare costantemente il loro stato di salute. Non sarà obbligatorio – ciascuno deciderà se indossarlo o meno senza costrizioni – ma il suo eventuale impiego aiuterà a prevedere la presenza di eventuali sintomi da Covid-19. Il dispositivo smart è infatti in grado di tracciare diversi parametri, inclusi:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker