Hi-Tech

Riforma delle piattaforme online: l'America va avanti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il Dipartimento di Giustizia (DoJ) degli Stati Uniti ha formulato una serie di proposte per riformare la sezione 230 del Communications Decency Act che protegge siti web e le aziende tecnologiche dalla responsabilità per i contenuti pubblicati dagli utenti. La norma stabilisce un principio fondamentale:

Nessun fornitore di un servizio informatico interattivo può essere considerato come l'editore o l'autore di una qualsiasi informazione che sia stata fornita da terzi

L'incipit della nota ufficiale del Dipartimento mette subito in evidenza i due contrapposti interessi: da un lato incentivare le piattaforme online per contrastare la circolazione di contenuti illeciti diffusi attraverso i loro servizi, dall'altro continuare a garantire la libertà di parola. Nè una censura incondizionata e senza limiti, né un liberi tutti senza vincoli.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker