Politica

Il voto di fiducia sarà ripetuto, Mancava il numero legale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

Nella votazione di questo pomeriggio al Senato sulla fiducia posta dal governo al decreto Elezioni mancava il numero legale. La votazione, dunque, deve essere ripetuta. L’Aula è convocata per domani alle 9,30. Lo riferiscono fonti di palazzo Madama. 

Le opposizioni, sin dal momento successivo al voto, hanno lamentato dubbi sulla presenza del numero legale nel voto di fiducia, con cui il Senato ha licenziato in via definitiva il decreto elezioni con 145 sì e 2 voti contrari, quelli dei senatori Emma Bonino e Matteo Richetti. I presenti sono risultati 149, i votanti 147. Ma dopo alcune verifiche, è risultato un errore sul numero legale, che non era pari a 149 bensì a 150. Dunque, la votazione è nulla, e deve essere rieffettuata.

Secondo quanto si apprende, l’errore sarebbe dipeso da un conteggio sbagliato dei senatori in congedo. La votazione sarà ripetuta domani, con la convocazione dell’Aula del Senato prevista alle 9,30. Domani è la dead line per la conversione del decreto, che appunto scade proprio nella giornata di domani e se non dovesse essere convertito decadrebbe. 

Il primo a denunciare la non validità del voto è stato il senatore della Lega, Roberto Calderoli. Ma la notizia della mancanza del numero legale e della necessaria ripetizione domani del voto è subito circolata anche nelle chat dei senatori.

Nel messaggio inviato ai parlamentari Pd si legge: “Attenzione: urgente. Per effetto di un ricalcolo del numero legale, portato a 150, occorrerà ripetere la votazione domani. Vi chiediamo di organizzarvi per rientrare al più presto a Roma. Presenza obbligatoria senza eccezioni. Nel corso della serata vi daremo maggiori dettagli”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker