Hi-Tech

La tecnologia radar svela un'antica città romana sotterrata

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Molte delle scoperte archeologiche degli ultimi anni devono un forte contributo alle tecnologie impiegate, è il caso della recente mappatura di una città romana ancora sotterrata, la cui struttura è diventata visibile grazie all'impiego di un particolare radar.

La città di Falerii Novi è situata a circa 50 km da Roma, il progetto di studio condotto dall'Università di Cambridge e quella belga di Gand, ha permesso di identificarla. La tecnologia radar non rappresenta propriamente una novità (lo scorso anno ha pure permesso di rilevare un asteroide), il principio di base prevede l'invio di onde verso il terreno, che rimbalzando contro eventuali edifici vengono poi misurate e tradotte in immagini. Il georadar utilizzato è stato affinato per lo scopo rispetto a tecnologie di normale utilizzo in archeologia, per realizzare una mappatura precisa l'impianto è stato trainato per 30 ettari di terreno e le scansioni effettuate ogni 12,5 cm. Il lavoro è stato svolto fisicamente da un piccolo trattore, come testimonia la foto a seguire.

Falerii Novi si è dimostrata un'ottima location per testare la nuova tecnologia, questo perchè presenta alcune caratteristiche particolarmente adatte al suo utilizzo: la città non è oscurata da foreste o boschi, inoltre non sono presenti nuove strutture posizionate sopra quelle antiche. I ricercatori sono stati in grado di documentare le posizioni esatte di edifici, monumenti, passaggi e persino le tubature della città.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker