Politica

Scorta per Azzolina e Fontana dopo le minacce

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

Si allunga l’elenco di personalità italiane sotto scorta in questa emergenza pandemia: dopo il vice ministro per la Salute Pierpaolo Sileri, ora è stata assegnata una protezione anche alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e al governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a causa del clima d’odio che si è creato intorno a loro nelle ultime settimane. 

In particolare, la ministra dell’Istruzione “oltre ad insulti sessisti ha subito delle minacce per il concorso”,  ha fatto sapere Bianca Laura Granato, senatrice M5s e componente della VII Commissione Istruzione in Senato. “Hanno tentato di hackerarle il profilo Facebook e il conto corrente“. “Sulla scuola si è venuto a creare un clima intollerabile, che poteva e doveva essere evitato”, ha lamentato il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi, “al ministro Azzolina proprio in questi giorni è stato deciso di assegnare la scorta e a lei va tutta la solidarietà e vicinanza mia e del Movimento 5 Stelle. Agli attacchi e provocazioni strumentali nei suoi confronti, recentemente si sono aggiunti inaccettabili insulti sessisti e minacce, anche da parte di presunti insegnanti. Lucia Azzolina è un ministro competente e coraggioso, andiamo avanti insieme a testa alta nel percorso di cambiamento e di sostegno alla scuola italiana”.

Il governatore Fontana è stato messo sotto scorta dalla Prefettura di Varese per le minacce ricevute sul web e con due murales con la scritta ‘Fontana assassino’, firmati dai Carc (Comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo). Fontana ha precisato che non si è trattato di una sua richiesta “ma di una decisione posta in essere dalle autorità competenti”. “Per me non cambia nulla, il mio lavoro prosegue con la stessa determinazione di sempre. Per il bene dei lombardi e della Lombardia”.

“Le intimidazioni e le minacce alla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e al viceministro della Salute Pierpaolo Sileri sono da condannare con totale fermezza”, ha twittato il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, dicendosi “certo che Lucia e Pierpaolo non si faranno intimidire. Tutti noi siamo al loro fianco”.

“La mia solidarietà e quella della Camera dei deputati alla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana”, ha scritto su facebook il presidente della Camera, Roberto Fico. “Entrambi a causa di vigliacche minacce si trovano da qualche giorno sotto scorta. Nella nostra democrazia c’è sempre spazio per confronto e dialettica, che però non può mai tramutarsi in odio nei confronti di nessuno”. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker