Hi-Tech

Dispositivi anti-abbandono: 7 famiglie su 10 non sono ancora in regola

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

L'emergenza sanitaria che ha investito l'Italia e il conseguente lockdown hanno fatto passare in secondo piano un argomento su cui prima si stava dibattendo molto e cioè l'obbligo di dotarsi di un dispositivo anti-abbandono in auto per i bambini sotto i 4 anni di età. Con la Fase 2 del Paese, le persone sono tornate a viaggiare anche con i loro figli. Dallo scorso 6 marzo, però, sono entrate in vigore le sanzioni che colpiscono gli automobilisti che trasportano a bordo i loro figli senza disporre di tali dispositivi (Qui la nostra guida).

In questa fase di ripartenza gli italiani sono davvero pronti e informati per viaggiare in piena sicurezza? Domanda a cui ha provato a dare una risposta la nuova indagine di Bluon. Dopo la quarantena, ancora 7 famiglie su 10 non sono in regola, essendo sprovviste del dispositivo. Tuttavia, il 92% degli intervistati afferma di conoscere la legge e soprattutto le sanzioni. Questo fa ben sperare che gli italiani possano mettersi rapidamente in regola.

Infatti, tra chi non ha ancora effettuato l'acquisto, il 67% fa sapere che comprerà sicuramente il dispositivo anti-abbandono. Il 22% è ancora indeciso sul dispositivo da preferire, mentre solo il 4% afferma che non procederà all’acquisto. Per agevolare l'adozione di queste soluzioni per la sicurezza dei bambini a bordo, il Governo aveva stanziato degli appositi incentivi. Dalla ricerca è emerso che il 53% sta valutando di farne richiesta. Il 18%, invece, non è a conoscenza di questa possibilità. Infine, il 15% ha evidenziato che non ne usufruirà.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 565 euro oppure da Yeppon a 647 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker