Politica

La deputata Cunial ha offeso il capo dello Stato?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

Durante una dichiarazione di voto sul decreto Covid, la deputata Sara Cunial (ex M5s e ora al gruppo Misto), avrebbe usato il termine “virus” riferendosi al presidente della Repubblica. È quanto denunciano Forza Italia, Pd e Italia viva che chiedono alla presidenza della Camera di acquisire gli sbobinati dell’intervento della deputata per valutare e, nel caso, si ravviserebbe il reato di vilipendio del Capo dello Stato.

A sollevare il possibile ‘caso’ di reato di vilipendio del presidente della Repubblica è stato il deputato di Forza Italia, Simone Baldelli, che a termine seduta ha invitato la presidenza della Camera a verificare, attraverso stenografici e registrazione, le parole della deputata ex M5s in dichiarazione di voto sul decreto Covid. Stessa richiesta avanzata dal Pd con Enrico Borghi: “Chiediamo sia acquisita agli atti la sbobinatura, abbiamo capito che la parola ‘virus’ era riferita in maniera esplicita al Capo dello Stato”.

Anche Iv si è aggiunta alla richiesta. Il presidente di turno, Fabio Rampelli, ha spiegato: “Ho stigmatizzato” le parole di Cunial “ma avevo l’incertezza se l’epiteto fosse rivolto al presidente del Consiglio o al presidente della Repubblica, nel primo caso sarebbe comunque grave ma non un reato, nel secondo sì. Acquisiremo la registrazione” e la presidenza valuterà, ha assicurato.

La deputata ex M5s è nota alle cronache per essere una sostenitrice accanita della linea no-vax. nelle ultime settimane il suo nome è comparso sulle cronache per essere stata multata durante la Fase 1 del lockdown, mentre si dirigeva al mare ad Ostia.

Questo uno dei passaggi dell’intervento della deputata finito sotto i riflettori (e sul quale verificherà la presidenza della Camera): “Mentre voi stracciate il codice di Norimberga con Tso, multe, deportazioni, riconoscimenti facciali e intimidazioni, avallate dallo scientismo dogmatico protetto dal nostro pluri-presidente della Repubblica che è la vera epidemia culturale di questo paese, noi fuori con i cittadini moltiplicheremo i fuochi di resistenza in modo tale che vi sia impossibile reprimerci tutti”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker