Hi-Tech

The Medium: impossibile senza next-gen secondo gli sviluppatori

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il recente evento Inside Xbox tenuto da Microsoft ha generato più polemiche che altro, come vi abbiamo spiegato nel nostro speciale. Si è prodotto un equivoco per cui le aspettative dei giocatori si sono alzate senza controllo nei giorni precedenti alla diretta, e l'impatto poi con trailer (e zero gameplay) di giochi solo "ottimizzati per Xbox Series X", e quindi non concepiti appositamente per la next-gen, ha lasciato qualche scoria.

Tra i titoli mostrati però ce ne sono due esclusivi di Xbox Series X: Scorn e The Medium. Il caso vuole che si tratti di due giochi horror, e di quelli forse con i concept e le atmosfere più originali. Scorn infatti cala il giocatore in un incubo disegnato da H.R. Giger, che fonde (come l'estetica di Alien che lo ha reso famoso) l'elemento organico e stillante a quello tecnologico e levigato, con una densità di dettagli barocca e disturbante. La storia di Scorn però inizia prima: il gioco sarebbe dovuto uscire già sulle attuali console, ma con l'accrescersi delle proporzioni del progetto gli sviluppatori del team indie Ebb Software hanno deciso di prendersi tempo per perfezionare la propria – aberrante – creatura. Ed eccoci qui, alle porte della prossima generazione.

Anche quella di The Medium è un'idea che affonda le sue radici negli anni, ma che secondo gli sviluppatori per essere sviluppata aveva bisogno di un hardware next-gen. A parlarne è stato il lead game designer di Bloober Team, Wojciech Piejko, in un'intervista rilasciata a Gamespot.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 545 euro oppure da ePrice a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker