Hi-Tech

Elon Musk minaccia di portare via la fabbrica di Fremont se non potrà riaprire

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Continua il durissimo braccio di ferro tra Elon Musk e le autorità locali per la riapertura della fabbrica di Fremont. Il CEO di Tesla stava tentando da giorni di far ripartire le attività, forte del fatto che il Governatore della California aveva iniziato ad allentare le restrizioni del lockdown dando semaforo verde per la riapertura di alcune imprese. All'apparenza si trattava di una buona notizia per il costruttore americano che ha fretta di rimettere in moto le linee produttive delle sue auto elettriche.

La doccia fredda per Musk è arrivata dalla autorità della contea di Alameda, dove si trova lo stabilimento, che hanno deciso, invece, di prolungare lo stop per diminuire ancora di più i rischi di contagio del virus. Sebbene, infatti, la California permetta, adesso, di allentare le restrizioni, l'ultima parola spetta alle contee. La decisione non è certamente piaciuta al CEO di Tesla che ha reagito in maniera davvero molto dura. Senza troppi giri di parole, Musk ha "minacciato" di portare via la sua fabbrica da Fremont per poi spostarla in Texas o in Nevada.

Ma questo è stato solamente l'inizio. Dopo la minaccia è arriva per le autorità locali persino una vera e propria denuncia legale. L'accusa sarebbe quella di "violare i principi costituzionali e federali". Per Musk, infatti, le autorità della contea starebbero "agendo in contrasto con il governatore, il presidente, le nostre libertà costituzionali e semplicemente il buon senso!". Azioni che devono essere viste, però, solo come un modo per esercitare una forte pressione sugli organi della contea.


Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 545 euro oppure da ePrice a 649 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker